Learning Module 4: Regolazione della qualità tecnica del servizio idrico integrato: come rispondere alle nuove sfide di competitività ed efficienza richieste dall’autorità

Scarica la presentazione/slides cliccando qui.

 

Contenuti

Con la Delibera 917/2017/R/idr del 27/12/2017, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) ha introdotto la nuova Regolazione della Qualità Tecnica del Servizio Idrico Integrato (RQTI).

La nuova RQTI introduce una un set di indicatori di performance su sei temi, che i gestori italiani devono misurare e migliorare: perdite idriche, interruzioni del servizio, qualità dell’acqua erogata, adeguatezza del sistema fognario, smaltimento fanghi in discarica e qualità dell’acqua depurata.

Per ciascun tema, ARERA richiede di implementare un piano di miglioramento degli indicatori, attraverso un meccanismo incentivante secondo una logica basata su premi e penalità.

 

La RQTI introduce nuove importanti sfide di competitività ed efficienza che, tuttavia, richiedono l’adozione di nuove soluzioni tecniche in grado di affrontare le esigenze di miglioramento delle performance. In tal senso, la RQTI rappresenta una grande opportunità di adottare programmi di innovazione nei piani di investimento dei gestori.

 

Il modulo ha lo scopo di presentare i contenuti della nuova RQTI, analizzandone il complesso sistema di prerequisiti, standard specifici e generali, macro‑indicatori ed indicatori semplici, meccanismi di incentivi, oltre ai potenziali impatti che avrà per i gestori del servizio idrico integrato.

In secondo luogo, per ciascuno dei sei temi, saranno presentati alcuni esempi di soluzioni tecnologiche innovative ad oggi disponibili sul mercato in grado di rispondere alle esigenze di miglioramento degli indicatori. Le tecnologie proposte saranno scelte tra quelle di sviluppo relativamente recente, ma che hanno già trovato applicazioni a livello internazionale con risultati promettenti.

 

 

Obiettivi

  • Presentare i contenuti della nuova RQTI introdotta da ARERA ed analizzare gli impatti per i gestori del servizio idrico integrato
  • Fornire degli esempi di tecnologie disponibili sul mercato, a livello nazionale e internazionale, che possono rispondere alle esigenze di miglioramento degli indicatori
  • Favorire la discussione, il confronto e la condivisione di esperienze tra i partecipanti

 

A chi è rivolto

  • Tecnici, specialisti e responsabili dell’innovazione che operano negli enti gestori del servizio idrico integrato

 

Programma a cura di

Alberto Bernardini (Agenia), Marco Fantozzi, Rosa Esposito, Bastian Piltz, Andrea Piazzoli (Isle)